Albero dell’ulivo: esperienza, conoscenza e molto amore per gli alberi

Gli oltre 1.200 ulivi biologici della fattoria Sassolive vogliono essere nutriti e curati ogni anno per svilupparsi bene e produrre un ricco raccolto. Nelle buone annate, si tratta di circa 2.000 litri di olio d’oliva biologico. La procedura è la stessa ogni anno: Potatura in gennaio/febbraio, concimazione in marzo aprile, protezione in estate e raccolta dal 1° ottobre. E sperare nella pioggia, soprattutto in dicembre e gennaio, perché questo è il periodo in cui gli ulivi formano le loro infiorescenze. Se poi l’acqua è troppo poca, si formeranno meno fiori e l’intera stagione sarà quasi decisa in termini di raccolto.

Durante l’anno, gli olivi hanno bisogno di poca acqua rispetto ad altri alberi. Ma senza acqua, come nel 2022, gli alberi lasciano cadere le olive perché non riescono a “farle passare”.

La potatura degli olivi per l’agricoltura è molto diversa dalla potatura come pianta ornamentale, è molto più difficile e richiede maggiore esperienza. Il punto è che alla fine dell’anno, l’albero produce molti frutti maturi che sono di qualità uniforme. L’ideale sarebbe coltivare l’olivo in modo che non cresca troppo in altezza, in modo da poter raccogliere più facilmente le olive, cioè a circa 3 o 4 metri.

Quando gli olivi diventano troppo alti (fino a 6 metri) possono essere accorciati radicalmente, in modo che rimanga quasi solo il tronco principale con piccoli germogli. Dopo qualche settimana si formano nuovi germogli, di cui si lasciano 3-4. che poi tornano ad essere rami portanti.

Durante la potatura annuale, assicuratevi che l’olivo formi circa 4-5 rami laterali uniformemente distanziati, che devono crescere più in larghezza che in larghezza. Perché deve necessariamente ottenere un sacco di luce all’interno della corona. Il tiro principale è tagliato. I cinque rami principali sono dimezzati per costruire la corona. Di conseguenza, continuano a diramarsi.

Far scorrere il cursore a destra e a sinistra

Olivenbaum beschneiden vorher Olivenbaum beschneiden nachher

La potatura dell’olivo: una questione di luce

Non appena l’ulivo ottiene la forma desiderata, è importante preservare la corona il più traslucido possibile e garantire un regolare ri-tiro. Gli ulivi portano solo su legno di un anno- cioè su germogli che sono stati creati l’anno precedente. Pertanto, una volta all’anno i germogli vecchi, che non portano molto, così come, naturalmente, il legno morto deve essere rimosso. E i rami della corona sono tagliati, che impediscono abbastanza luce di cadere ai rami inferiori.

Ubaldo pota un ulivoPer garantire che l’olivo continui a sviluppare nuovi germogli, è necessario potare un po’ i rami ogni anno e rimuovere i germogli che non hanno prodotto frutti l’anno precedente. Inoltre, durante la potatura degli olivi, è necessario eliminare tutti i nuovi germogli che crescono all’interno della chioma. Così, un ulivo può espellere nuovo ogni anno e produrre molti frutti.

Per noi agricoltori biologici, la cura degli alberi è anche particolarmente complessa, perché non lavoriamo mai con sostanze che non provengono direttamente dalla natura. Questo è il nostro lotto – ma amiamo il nostro lavoro soprattutto potatura l’ulivo. Qui è possibile stipulare sponsorizzazioni con i nostri alberi.